60° Festival dei Due Mondi di Spoleto – HENRIK SCHWARZ “SCRIPTED ORKESTRA”

Henrik Schwarz
Orchestra Roma Sinfonietta 
diretta da Gabriele Bonolis
organizzato da The Roof Production

in collaborazione con Festival di Spoleto 60

Programma
Henrik Schwarz
The Glass Is Half Full 
Me Vibrate       
Brotha From Anotha Motha   
Night Kasper  
Stratosphärenspäher         
Gygylili            
Justified Lament       
Typewriter      
Algorhythm    
Counter Culture        
You Are A Fireball       
Walk Music Five
     
Genere musicale classico e genere elettronico si fondono nel concerto/evento, in prima esclusiva italiana, Scripted Orkestra: Henrik Schwarz è accompagnato dall’Orchestra Roma Sinfonietta diretta da Gabriele Bonolis e dalla voce soul più rappresentativa in Italia, quella di Mario Biondi, cantante, compositore e arrangiatore italiano di fama mondiale che eseguirà l’unico brano inedito dell’opera, scritto dallo stesso Schwarz.
Dopo il successo riscosso nella scorsa edizione dal concerto di Jeff Mills con l’Orchestra Roma Sinfonietta, nuovamente musica sinfonica ed elettronica si incontrano al Festival per celebrare due modi differenti di produrre musica, con il desiderio di aumentare il coinvolgimento del pubblico più giovane.
La prima volta in cui Schwarz ha sperimentato tale simbiosi fra musica orchestrale e musica elettronica, è stata nell’ottobre del 2016 in occasione dell’ADE Festival con la Metropoli Orkest, grazie al suo precedente incontro con il direttore della MO, Jules Buckley.
Al Festival, il compositore tedesco e il suo setup, insieme ai 52 elementi dell’Orchestra Roma Sinfonietta, presentano 12 brani, per un percorso musicale che concilia suoni di diversa origine, producendo una musica straordinariamente comunicativa, in cui la condivisione di tempi e intensità garantisce la totale armonia tra i generi. Creatività, tradizione ed innovazione si fondono per regalare un’esperienza ineguagliabile.


HENRIK SCHWARZ 
| Compone ed esegue la sua musica dal 2002. Nonostante la giovane età, è conosciuto in tutto il mondo per la straordinaria capacità di mantenere il giusto equilibrio tra musica elettronica, classica e jazz. Dopo la produzione di centinaia di realizzazioni musicali commissionategli da numerose case discografiche (Warner Music, Universal Music, Sony/BMG e molte altre) e in seguito all’evoluzione di diversi stili musicali, nel 2010 Schwarz lascia un segno nel suo percorso artistico intraprendendo una collaborazione con il pianista norvegese Bugge Wesseltoft, dalla quale nasce l’album Duo, risultato di un duetto sul palcoscenico tra un pianoforte ed un computer. Dal 2010 Henrik realizza lavori su commissione per la Philharmonie Luxembourg, Tonhalle Zürich e Stuttgart Chamber Orchestra; nel 2013 compone e produce la colonna sonora per un balletto dello State Ballet, di Berlino messo in scena al Berghain. Lavora con la Dutch Chamber Orchestra e la German Chamber Orchestra prima di produrre nel 2015 il suo ultimo album Instruments. Henrik Schwarz si è esibito sui palchi del Philharmonie Luxembourg, della Barbican Hall e Royal Festival Hall di Londra,  del Concertgebouw di Amsterdam, del teatro Tonhalle di Zurigo, della Cologne Philharmonic Hall, dell’Auditorium Parco Della Musica, del Kampnagelfabrik di Amburgo, del Hellerau Theatre di Dresda e della Leipzig Opera House e Chamber Music Hall di Berlino.

1° viola dell’Orchestra Roma Sinfonietta

About Alessio Toro

Classical & Contemporary Music